Utility menu: Versione grafica | Versione testo | Versione alto contrasto | Accessibilità | Riduci carattere (-) | Aumenta carattere (+) | Versione stampabile

Presentazione

L'Unione Italiana dei Ciechi, fondata a Genova il 26 ottobre del 1920, ha per Legge la Rappresentanza e la tutela degli interessi morali e materiali di tutti i non vedenti; oggi essa tutela e rappresenta anche i cittadini ipovedenti, definiti tali ai sensi della Legge 3 aprile 2001, n. 138: ovvero, tutti i cittadini il cui residuo visivo nell'occhio migliore non è superiore a tre decimi con eventuale correzione di lenti.

Relazioni


RELAZIONE MORALE ANNO 2009


RELAZIONE MORALE SULLE ATTIVITA' SEZIONALI SVOLTE NELL'ANNO 2009



 



(approvata dall’Assemblea dei Soci il 17 aprile 2010)



 



 



 



Autorità, Dirigenti dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, carissimi Soci ed Amici!



 



         Nel prossimo mese di ottobre, in coincidenza con il 90° di fondazione, l'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti, celebrerà il suo XXII Congresso Nazionale e, per Statuto, nelle Assemblee pre-congressuali devono tenersi le elezioni per il rinnovo delle cariche sociali; ovvero: per eleggere il nuovo Consiglio Sezionale, i Consiglieri Regionali ed i Delegati al Congresso. Ecco perché siamo qui, oggi, non solo per riferirVi su ciò che abbiamo fatto nel corso del 2009, ma anche per rimettere al vostro giudizio il mandato affidatoci dalla Assemblea dei Soci il 30 aprile 2005.



 



         Nel volgerci indietro, ci rendiamo conto che anche in questi cinque anni (ma forse è il caso di affermare, che soprattutto in questi ultimi cinque anni) "insieme" abbiamo consolidato una serie di Servizi per l'educazione e l'istruzione dei ragazzi minorati della vista; per la formazione professionale ed il collocamento obbligatorio dei giovani; per il riconoscimento di pensioni ed indennità di accompagnamento ai ciechi aventi diritto; per il recupero sociale dei ciechi pluriminorati; per cercare di migliorare la qualità della vita di tanti non vedenti, iscritti o non iscritti alla nostra Associazione; per promuovere e diffondere la cultura per la prevenzione della cecità. Abbiamo virgolettato la parola "insieme", per sottolineare lo spirito collegiale che ha sempre caratterizzato il nostro operare, fermamente convinti che dal concorso delle idee e delle responsabilità giungano i migliori risultati possibili.



 



              “Insieme”, abbiamo conseguito in questi cinque anni l’ambizioso obiettivo di realizzare in Foggia il Centro di Servizi per Ciechi e Ipovedenti, grazie al comodato d’uso gratuito di alcuni locali concessi dal Comune di Foggia. Un Centro Servizi che lo scorso anno abbiamo dedicato alla memoria del nostro Vice Presidente Sezionale Giuseppe Quinio, che ci ha lasciato prematuramente il 14 dicembre del 2008. Purtroppo, in questi cinque anni ci hanno lasciato anche altri Consiglieri ed Amici: Salvatore Taronna, Sebastiano Marinaccio e Francesco Paolo Marasco, ai quali va il nostro ringraziamento anche per ciò che abbiamo potuto realizzare nel 2009.



 



 



 



-         ORGANIZZAZIONE –



 



 



 



1) Nel corso del 2009, il Consiglio Sezionale si è riunito 6 volte in Seduta ordinaria e 2 volte in Seduta straordinaria, assumendo 43 Deliberazioni; l'Ufficio di Presidenza si è riunito 18 volte ed ha assunto 75 Deliberazioni, tutte regolarmente ratificate dal Consiglio Sezionale. Nel corso dell'anno è stata smaltita una corrispondenza pari a 1140 lettere ed una attività amministrativo-contabile di 586 movimentazioni.



 



2) Numerosi sono stati gli incontri con Pubblici Amministratori, tra i quali il Presidente della Provincia ed il Sindaco di Foggia. Numerose anche le interviste con vari quotidiani ed emittenti radiotelevisive, per parlare delle tante problematiche dei disabili visivi, specie in occasione delle iniziative per la Giornata Nazionale del Braille, la Giornata Mondiale della Vista e per la prevenzione della cecità, nonché per la presentazione del Progetto di connettività sociale “Braille.Net”.



 



3) Come per i precedenti anni, abbiamo inviato a tutti i Soci gli auguri di buon compleanno e lettere informative sulle iniziative sezionali, i Servizi a disposizione, le agevolazioni normative e sulle attività corsuali della Sede I.Ri.Fo.R. di Foggia.



 



4) Il 25 aprile ed il 30 novembre, abbiamo tenuto le nostre due Assemblee provinciali: entrambe in Foggia presso il nostro Centro Servizi per Ciechi e Ipovedenti “G. Quinio”.



 



5) Dirigenti sezionali hanno partecipato alle due Assemblee Nazionali dei Quadri Dirigenti, organizzate dalla Presidenza Nazionale dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti: il 16 maggio a Tirrenia e l’8 ottobre on-line.



 



6) Nell'anno 2009, la Commissione Sanitaria Provinciale per l'accertamento della cecità civile ha sottoposto a visita collegiale 577 persone, delle quali: 130 sono state riconosciute e dichiarate "ciechi assoluti"; 264 sono state riconosciute e dichiarate "ciechi parziali"; 183 non sono state riconosciute "ciechi" perchè in possesso di un residuo visivo superiore a quello stabilito dalla Legge.



 



7) Con il pulmino sezionale abbiamo garantito l'accompagnamento dei Soci che praticano l'attività sportiva del torball o che partecipano alle attività organizzate dalla Commissione regionale U.I.C.I. "Tempo libero e sport".



 



8) Il 21 febbraio è stata celebrata, anche a Foggia, nella Sala Consiglio della Provincia, la 2^ Giornata Nazionale del Braille. All'importante manifestazione hanno partecipato gli studenti del Liceo Pedagogico "C. Poerio" e del Circolo Didattico "L. Tempesta", di Foggia; sono intervenuti gli Assessori Provinciale e Comunale Montanino e Sottile, nonchè‚ il Presidente del Lions Club "U. Giordano": la manifestazione è stata ripresa da Raitre Regione, il cui servizio è andato in onda nel TG delle 19,30. Ancora una volta, ricordiamo che la Giornata Nazionale del Braille, istituita con la Legge n. 126 del 2007, è stata fortemente voluta dalla nostra Associazione, per promuovere e diffondere la conoscenza del sistema di lettura e scrittura tattile, ancora tutt'oggi indispensabile per l'autonomia dei ciechi, anche in presenza delle tecnologie informatiche.



 



9) Il 3 dicembre, in occasione della Giornata Europea del Disabile, è stato inaugurato a San Severo, presso il Museo dell’Alto Tavoliere, il percorso tattile che permette anche ai non vedenti di poter apprezzare reperti archeologici e opere del territorio: la guida in Braille è stata realizzata dal nostro Servizio di trascrizioni. Analogamente a quanto avvenuto per il Museo di San Severo, il 5 dicembre è stato inaugurato il percorso tattile alla Pinacoteca 900, di Foggia, realizzato in collaborazione con l’Assessorato Comunale alla Cultura: le didascalie in Braille sono state riprodotte dal nostro Servizio di trascrizioni.



 



10) Nella mattinata del 5 dicembre, in Foggia, nell’Aula Magna del Liceo Pedagogico “C. Poerio”, si è svolta l’Assemblea dell’Unità Territoriale di Coordinamento, presieduta dal Prof. Pietro Piscitelli ed alla quale sono intervenuti il Dr. Giuseppe De Sabato (Dirigente dell’Ufficio Scolastico Provinciale di Foggia) e la Prof.ssa Enza Cucci (Referente dell’Ufficio Scolastico per l’integrazione scolastica), sul tema: “Vigenti disposizioni e criteri per l’assegnazione di Insegnanti di sostegno a classi con alunni disabili”; all’incontro hanno partecipato anche alcuni genitori.



 



11) Il 18 dicembre, si è svolta nei pressi di Monte Sant’Angelo, indetta dal Presidente dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, una interessante Conferenza sulla accessibilità e fruizione dei Beni Ambientali da parte delle persone disabili. Particolare attenzione è stata rivolta ai non vedenti, con la presentazione, ai giornalisti presenti, della “Guida al Parco Nazionale del Gargano”, trascritta in Braille dalla Sezione U.I.C.I. di Foggia.



 



12) Il 19 dicembre, presso il Centro Servizi per Ciechi e Ipovedenti “G. Quinio”, è stata celebrata anche in Foggia la 51^ Giornata Nazionale del Cieco, alla quale sono intervenuti, oltre ad un numeroso pubblico, Assessori Provinciali e Comunali. Assai apprezzata la formula di combinare intervalli musicali con vedenti e non vedenti. Nel corso della celebrazione, abbiamo consegnato la medaglia per le nozze d’oro con l’Unione Italiana Ciechi, ai Soci iscritti da almeno 50 anni: Cicerale Rosa, di Torremaggiore; Damato Maria Giuseppa, di Margherita di Savoia; Di Francesco Ida, di Foggia; Giordano Francesco, di Manfredonia; Larocca Vincenzo, di Foggia; Nigri Giuseppe, di Foggia; Paoletti Rosa, di Foggia.



 



 



 



 



 



- SERVIZI A DISPOSIZIONE DEI SOCI –



 



 



 



1) SEGRETARIATO SOCIALE - L'attività svolta nel 2009 da tale Ufficio, si compendia nei seguenti dati:



 



   - Al 1° gennaio 2009 gli Iscritti alla Sezione U.I.C.I. di Foggia erano 802, ai quali nel corso dell'anno si sono aggiunti 41 nuovi Iscritti; deceduti 27 Soci; trasferiti dal 1° luglio 2009 alla nuova Sezione U.I.C.I. BAT (Barletta-Andria-Trani) n. 71 Soci residenti nei comuni di Margherita di Savoia, Trinitapoli e San Ferdinando di Puglia. Pertanto, al 31 dicembre 2009 risultano 745 Iscritti, dei quali 643 in regola con il tesseramento 2009: n. 380 con delega INPS e 263 con pagamento diretto della quota associativa.



 



   - Sono state acquisite altre 30 deleghe e consegnate all’INPS n. 10 deleghe per pratiche di pensioni liquidate nel 2009 e per le quali operare la trattenuta della quota associativa a decorrere da gennaio 2010.



 



   - Si è provveduto a dare assistenza ai Soci ed ai non Soci, per il riconoscimento delle provvidenze di Legge, istruendo (e seguendole sino alla conclusione del loro iter): n. 50 pratiche, sia di aggravamento, che per il riconoscimento di pensioni ed indennità e per le agevolazioni di cui alla Legge n. 104/92; n.20 autocertificazioni ai Comuni di residenza, per il rilascio dei Decreti di concessione delle provvidenze economiche; varie richieste alle autolinee e Ferrovie del Gargano della tessera di libera circolazione, così come previsto dalla L.R. n. 18/2002.



 



   - Si è offerta adeguata consulenza riguardante il campo assistenziale a tutte le persone cieche e ipovedenti, iscritte e non iscritte, residenti in tutti i comuni della provincia di Foggia, sia tramite telefono che con visite domiciliari, mantenendo con loro un contatto periodico adeguato al caso trattato; inoltre, innumerevoli sono stati gli interventi presso i Comuni, l’INPS, la Commissione Provinciale per l’accertamento delle minorazioni visive, la Commissione Medica di Verifica, l’ATAF, la SITA, le Ferrovie del Gargano, l’ACAPT e l’ACI, sia per sollecitare l’iter burocratico delle diverse pratiche sia per correggere quelle situazioni di particolare complessità.



 



2) SERVIZIO CIVILE VOLONTARIO - Il settore, del quale ha l'onore e l'onere il Vice Presidente Sezionale Prof. Egidio Maggio, ha visto crescere nell’anno 2009 la propria attività. Ciò è dato principalmente, anche se non esclusivamente, dalla crescente richiesta dei nostri soci, volta ad avvalersi di un volontario Ad Personam (L. 289/2002, Art. 40). Nel 2009, la Sezione Provinciale U.I.C.I. di Foggia si è fatta carico della gestione complessiva di 22 volontari, 7 dei quali hanno concluso il servizio il 06/01/2010; in particolare, nell'attuazione del Progetto "Guardiamo Lontano 2009" sono stati coinvolti 15 volontari. Nello specifico, si è provveduto:



 



   - alla elaborazione e presentazione di 2 progetti: l’uno per l’accompagnamento Ad Personam, attivato il 7 gennaio 2009; l’altro, per volontari in Sede, attivato il 1° dicembre 2009.



 



   - alla pubblicizzazione dei bandi, attuativi dei Progetti approvati e finanziati, attraverso comunicati stampa;



 



   - alla selezione degli aspiranti volontari, attraverso una serie di colloqui di diverse decine di candidati;



 



   - all’attivazione di un Corso di formazione per 7 volontari, della durata complessiva di 80 ore: 30 ore per la formazione generale e 50 ore per quella specifica;



 



   - ai sempre più impegnativi adempimenti burocratici previsti dalle Circolari (a volte nebulose e di dubbia interpretazione) emanate dall'Ufficio Nazionale per il Servizio Civile. Tali adempimenti hanno riguardato: l'avvio e la chiusura del servizio di tutti i volontari; il controllo delle presenze; l'acquisizione delle richieste di permesso e certificati medici; la somministrazione ai volontari di questionari per l’attività ordinaria di monitoraggio; l'invio di comunicazioni all'INPS per le ritenute nei confronti dei ciechi che usufruiscono del volontario Ad Personam; la soluzione di incomprensioni, se non controversie, tra utente e volontario Ad Personam.



 



   Va segnalato, infine, che si è collaborato attivamente con la Sezione Provinciale di Foggia dell’Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi per la selezione e l'avvio in servizio dei 4 volontari inseriti nel Progetto "Volontariato Solidale".



 



 3) TRASCRIZIONI BRAILLE - Grazie all’attivazione del Servizio di Trascrizione Braille, presso la Sezione Provinciale UICI di Foggia, molte persone non vedenti del territorio hanno potuto soddisfare le proprie esigenze di lettura, apprezzando la comodità della vicinanza del luogo in cui il Servizio è offerto, la sua gratuità, la possibilità di avere un contatto più diretto con i Trascrittori ai quali hanno potuto esporre le proprie necessità liberamente.



 



Nel 2009, sono state stampate in Braille circa 3.000 pagine, tra testi di Diritto, tesi di Laurea, fiabe, testi di interesse religioso, ricette di cucina, testi per i partecipanti al Laboratorio teatrale e per conto del Consiglio Sezionale (Ordini del Giorno per le Sedute consiliari, Relazioni morali e programmatiche).



 



          L’attività di Trascrizioni Braille, durante l’anno 2009, non è stata limitata alle sole necessità interne alla Sezione U.I.C.I. di Foggia, provenienti dalla Presidenza o dai Soci. È stato possibile, infatti, soddisfare la richiesta di trascrizione di testi scolastici di diverse discipline di ben 4 scuole del nostro territorio (l’Istituto Comprensivo “Papa Giovanni Paolo I” di Stornara, il I Circolo “ E. Tommasone” di Lucera, l’Istituto Paritario “Marcelline” di Foggia ed l’Istituto Magistrale “A. Rosmini di Lucera) per un totale di circa 6834 pagine Braille.



 



4) ATTIVITA’ INTEGRATIVE EXTRASCOLASTICHE, CENTRO DI CONSULENZA TIFLODIDATTICA  ED ÈQUIPE TIFLO-PSICO-PEDAGOGICA. - Tali attività, finanziate dall'Ente Provincia, richiedono una sempre maggiore attenzione organizzativa ed una maggiore qualificazione professionale degli Operatori tiflologici, che dovranno acquisire ulteriori competenze per il plurihandicap, in considerazione del crescente numero di bambini ciechi o ipovedenti pluriminorati. Con le difficoltà di sempre, , le attività domiciliari sono state assicurate da gennaio a giugno e per i mesi di novembre e dicembre, a circa 80 minorati della vista in età pre-scolare e scolare. Ma due sono state le novità introdotte nel 2009: la decisione della Sezione U.I.C.I. di Foggia di costituire l’équipe tiflo-psico-pedagogica e la gestione anche finanziaria delle attività integrative, grazie ad un corrispondente finanziamento da parte della Provincia.



 



L’équipe ha iniziato il suo lavoro a metà del mese di marzo e, coordinata da una Psicologa, ha già monitorato le attività in favore dei soggetti pluriminorati, assicurando adeguato sostegno alle famiglie degli stessi ed agli Operatori domiciliari.



 



Con Determina n. 3609 del 4 novembre, l’Assessorato Provinciale alle Politiche Sociali ha affidato alla Sezione U.I.C.I. di Foggia anche la gestione finanziaria delle attività integrative per i mesi di novembre e dicembre 2009, poi riconfermata anche per il periodo gennaio-giugno 2010.



 



Anche per l'a.s. 2009/2010 sono state sottoscritte apposite convenzioni tra la Sezione U.I.C.I. di Foggia ed il Comune di San Nicandro Garganico, nonchè con il Circolo Didattico "Tommasone", di Lucera, per la individuazione di una Operatrice tiflologica in sostegno ad alunni minorati della vista durante l'orario scolastico.



 



Con il contributo della Regione Puglia (erogato per l'attuazione degli interventi di cui all'Art. 30 della L.R. n. 20/2002), sono state realizzate alcune attività corsuali per i nostri studenti (di alfabetizzazione informatica, di approccio al pianoforte, di conoscenza e rappresentazione dello spazio circostante); inoltre, sono stati forniti gratuitamente molti sussidi didattici a 73 alunni e studenti minorati della vista.



 



Per l’educazione e l’istruzione degli alunni e studenti disabili visivi che frequentano le scuole comuni di ogni ordine e grado della nostra provincia, sempre più determinante ed indispensabile è il ruolo del nostro Centro di Consulenza Tiflodidattica. Quotidianamente, la Responsabile B. Ferrazzano risponde ai tanti bisogni di Insegnanti e famiglie; partecipa ai tanti G.L.H. e si adopera affinché a tutti gli alunni vengano assicurati testi scolastici trascritti in Braille o con ingrandimento caratteri, a seconda delle necessità. Ricordiamo a tutti, che presso il Centro di Consulenza Tiflodidattica (in Foggia, via Gorizia n. 48) è possibile visionare tutti i sussidi attualmente a disposizione e ricevere le opportune informazioni per la loro acquisizione.



 



5) CENTRO DIURNO PER IL RECUPERO SOCIALE DEI CIECHI E IPOVEDENTI PLURIMINORATI ADULTI. - Con Deliberazione n. 262 del 28 maggio 2009, l'Ente Provincia ha approvato e finanziato il nostro Progetto per il 2009 e così abbiamo dato continuità alle attività del Centro diurno, ubicato in Foggia presso il Centro Servizi per Ciechi e Ipovedenti “G. Quinio”,  al V.le Candelaro n. 72. Presso tale Centro, nostri Soci vengono impegnati dal lunedì al venerdì, dalle ore 9 alle 13, in attività significative e gratificanti: ginnastica dolce, musicoterapia, esercitazioni di lettura e scrittura Braille, vita di relazione con lettura e commento di articoli di stampa, autonomia personale, lavorazione dell'argilla e di altri materiali per la creazione di semplici manufatti. Tutte le attività sono coordinate e sostenute da adeguate consulenze tiflologiche e psicologiche, dimostratesi assai utili per mantenere nel Centro un clima sereno e di collaborazione.



 



 



 



- ALTRE ATTIVITA’ –



 



 



 



1) PREVENZIONE DELLA CECITA' – Tre sono state le pubbliche iniziative che nel 2009 hanno caratterizzato il nostro impegno per promuovere e diffondere la cultura per la prevenzione delle patologie oculari: la Giornata Mondiale della Vista, la prevenzione nel comune di Deliceto e la Seconda Giornata della Solidarietà organizzata dalla Associazione culturale “Diomedes”, di Manfredonia.



 



Giovedì 8 ottobre anche a Foggia è stata celebrata la Giornata Mondiale della Vista, con la distribuzione di opuscoli nella zona pedonale di C.so Vittorio Emanuele II ed effettuate n. 44 visite oculistiche presso l’ambulatorio sezionale. Dal 21 al 31 ottobre, su richiesta del Sindaco di Deliceto, abbiamo fatto giungere in quel comune l’unità mobile oftalmica della Agenzia Internazionale per la Prevenzione della Cecità e visitato gratuitamente centinaia di cittadini di diverse età. Nel pomeriggio del 27 ottobre, nella sala Europa, di Deliceto, il Prof. Nicola Delle Noci ha tenuto una interessante ed assai partecipata Conferenza sul tema “Occhio e invecchiamento”. Dal 17 al 19 dicembre si è svolta in Manfredonia, organizzata dal Rappresentante U.I.C.I. Vittorio D'Ambrosio e dall'Associazione culturale "Diomedes", una importante iniziativa per la prevenzione della cecità, nel corso della quale sono stati visitati molti bambini e diversi adulti; l’iniziativa si è conclusa con un incontro sull'importanza della prevenzione oftalmica, tenutosi il 20 dicembre e durante il quale è stata avviata una raccolta fondi, conclusasi il 30 gennaio con la donazione, alla Sezione U.I.C.I. di Foggia, in memoria del Vice Presidente G. Quinio, della somma di € 3.000,00.



 



 



 



2) FORMAZIONE PROFESSIONALE E COLLOCAMENTO AL LAVORO - Conseguita la qualifica professionale di Centralinista – Operatore dell’informazione nella comunicazione, svoltosi in Foggia nel 2008, i nostri dieci Soci hanno superato anche l’esame per l’iscrizione all’Albo Regionale dei Centralinisti non vedenti; ora essi attendono giustamente e legittimamente un posto di lavoro. Al riguardo, dobbiamo evidenziare che la situazione lavorativa nella nostra provincia si fa sempre più critica e la Commissione Provinciale si muove con molta lentezza.



 



 



 



3) TEMPO LIBERO E SPORT - Nonostante le incertezze finanziarie del nostro Bilancio, a tali attività destiniamo sempre adeguate risorse, allo scopo di favorire la più ampia partecipazione dei Soci. Anche per l'anno sportivo 2009/2010 abbiamo provveduto a rinnovare l'affiliazione al Comitato Italiano Paralimpico e, per il torball, al Campionato nazionale di serie C1; inoltre, a diversi nostri Soci abbiamo dato la possibilità di partecipare a varie iniziative a carattere regionale. Assai gradita e partecipata è stata la settimana in Valle d’Aosta, dal 23 al 31 agosto e che ha permesso a Soci ed accompagnatori non solo di respirare ottima aria di montagna, ma anche di conoscere bei paesaggi e ottima ospitalità.



 



 



 



4) FORMAZIONE E RIABILITAZIONE – Nel 2009, la Sede Provinciale di Foggia dell'Istituto per la Ricerca la Formazione e la Riabilitazione (I.Ri.Fo.R.) ha attuato a fine gennaio e nel mese di ottobre due Corsi di “Stimolazioni basali”, tenuti da una Esperta europea del settore ed ai quali hanno partecipato complessivamente 40 Operatori tiflologici, impegnati in attività extrascolastiche a favore di pluriminorati.



 



Nel mese di luglio, la Regione Puglia ha ammesso a finanziamento il Progetto presentato dalla Sede I.Ri.Fo.R. “Braille.Net”, per favorire la connettività sociale delle persone con disabilità. Il 15 ottobre è stata firmata l’apposita convenzione con la Regione e a fine novembre sono iniziati i lavori di allestimento del Centro informatico “Braille.Net”, presso i locali sezionali di via Gorizia n. 48. Il Centro è dotato di 10 moderne postazioni informatiche, corredate di display Braille e di altre tecnologie assistive per persone disabili.



 



 



 



5) ATTIVITA DI VOLONTARIATO -Oltre che dei volontari assegnati in Servizio Civile, le molteplici nostre iniziative si sono avvalse anche della collaborazione assicurata dalla Sezione Provinciale di Foggia dell’Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi; quali: il 21 febbraio, per la celebrazione della 2^ Giornata Nazionale del Braille; il 20 giugno, per il saggio teatrale; il 19 dicembre, per la celebrazione della 51^ Giornata Nazionale del Cieco.



 



Nel corso del 2009, la Direzione U.N.I.Vo.C. di Foggia si è riunita 4 volte ed è stata tenuta una Assemblea dei Soci; sono stati assicurati accompagnamenti per n. 205 missioni (per la partecipazione di non vedenti sia al Laboratorio di animazione teatrale, che al Campionato di torball, svoltosi a Latina e a Bitondo Bari).



 



Il 20 ed il 21 aprile, il Presidente ed il Vice-Presidente hanno partecipato alla Assemblea Nazionale U.N.I.Vo.C. presso il Centro Studi Giuseppe Focà a Tirrenia.



 



Il 26 giugno: pubblicazione del Bando di Servizio Civile “Volontariato Solidale 2” e la selezione dei candidati si è svolta il 4 settembre.



 



Oltre che alle Assemblee Provinciali U.I.C.I., i volontari sono stati presenti anche l’8 ottobre, alla Giornata Mondiale della Vista, ed il 13 dicembre sul piazzale della Villa Comunale di Foggia, per la esposizione di manufatti realizzati dagli Utenti del Centro diurno per il recupero sociale dei ciechi e ipovedenti pluriminorati adulti.



 



 



 



 



 



6) PARTECIPAZIONE A CONVEGNI - Nel corso del 2009, abbiamo favorito la partecipazione di Dirigenti e Soci ai seguenti Convegni:



 



- il 17 gennaio, in Roma, al Seminario nazionale “Orientamento, mobilità e autonomia personale”, organizzato dal Polo Nazionale di Servizi e Ricerca per la prevenzione della cecità e la riabilitazione visiva degli ipovedenti;



 



-il 14 febbraio, in Montesilvano (Pescara), al Convegno sul tema "Lo sviluppo della affettività come strumento di maturazione della persona", organizzato dall’U.I.C.I. e dall’I.Ri.Fo.R.;



 



- il 7 aprile, a Foggia, al Convegno per la presentazione del Progetto “DAMA”, organizzato dalla Azienda Universitaria-Ospedaliera;



 



- il 18 aprile, in Messina, al Convegno “Diritto all’autonomia”, organizzato dall’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti;



 



- il 30 maggio, in Foggia, al Convegno sulle barriere architettoniche;



 



- l’8 luglio, in Roma, alla XII edizione del Premio Braille;



 



- l’8 ottobre, in Roma, presso la Camera dei Deputati, alla Conferenza per la Giornata Mondiale della Vista, nel corso della quale il Ministro Fazio ha reso noto di avere accolto la richiesta della nostra Agenzia per la Prevenzione della Cecità di costituire una apposita Commissione presso il Ministero della Salute. 



 



 



 



- CONCLUSIONI -



 



 



 



Carissimi Soci ed Amici! Questo è quanto, con le nostre esigue risorse finanziarie, abbiamo potuto e saputo fare nell'anno 2009. Il bilancio ci sembra obiettivamente positivo, specie se consideriamo nel loro insieme i cinque anni del nostro mandato. Consegniamo quest’oggi alla valutazione dei Soci uffici sezionali ristrutturati da qualche giorno e da tutti definiti assai decorosi; spazi operativi raddoppiati, passati dai 400 metri quadrati del 2005, a circa 850 di quelli attuali; due aule informatiche; Servizi che vengono annualmente finanziati dall’Ente Pubblico, quali il Centro diurno per il recupero sociale dei ciechi e ipovedenti pluriminorati adulti, il Servizio per le trascrizioni Braille, le attività extrascolastiche e l’équipe tiflo-psico-pedagogica; un sito Internet certificato e accessibile (www.uicifoggia.it); due Dipendenti a tempo indeterminato e 80 Collaboratori a Progetto.



 



Avremmo voluto annotare in questa Relazione anche la concretizzazione dell'altro nostro grande progetto: ottenere dal Comune di Foggia l’effettiva assegnazione dello stabile individuato nei Piani di Riqualificazione della Periferia e per il quale abbiamo già sottoscritto una dichiarazione di interesse; in quello stabile, sarebbe opportuno concentrare i nostri Servizi e attivarne di nuovi, quali laboratori protetti e Servizi di residenzialità per i ciechi pluriminorati e per gli anziani soli. Ma abbiamo fiducia che nel tempo riusciremo anche in questo Progetto.



 



   Un ringraziamento affettuosissimo ai tanti non vedenti della provincia di Foggia che, a seconda delle proprie disponibilità, ci hanno inviato contributi per il funzionamento degli uffici sezionali e sincera gratitudine anche agli Amici Soci sostenitori, con l'auspicio che il loro numero cresca sempre di più. Un ringraziamento anche a chi non è più fra noi e che alla Sezione U.I.C. di Foggia ha dato con passione e sacrificio.



 



   Sincera gratitudine al Presidente Nazionale, al Prof Vitantonio Zito ed a tutti quei Dirigenti nazionali, regionali e provinciali che hanno creduto nella validità del nostro lavoro e ci hanno incoraggiato ad andare avanti.



 



   Un grazie sincero ai Dipendenti sezionali ed a tutti i nostri collaboratori, i quali, ciascuno nel proprio ruolo e con le proprie peculiarità, hanno dato un prezioso contributo all'attuale assetto organizzativo ed ai risultati estremamente positivi conseguiti dalla Sezione Provinciale di Foggia dell'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.



 



   Vi abbiamo detto delle iniziative e delle realizzazioni di questo Consiglio Sezionale, giunto oggi al termine del proprio mandato. Abbiamo preferito tacere degli sforzi e dei notevoli sacrifici che ognuna di esse ha comportato, per non scoraggiare i più giovani. Non possiamo tuttavia esimerci dal ribadire che, se un tempo era forse bastevole la sola passione associativa per essere buoni Dirigenti dell'Unione Italiana dei Ciechi, gestire l'ordinaria amministrazione ed i bisogni primari e secondari dei ciechi, oggi è indispensabile anche acquisire alcune competenze tecniche; non basta dichiararsi disponibili per un certo incarico, ma dimostrare anche di possedere i requisiti minimi per svolgere bene quell'incarico: avere idee chiare e comportamento lineare, agire nell'interesse del bene comune, sapersi esprimere e saper argomentare. Solo così potremo garantire all'Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti validi Dirigenti e vincere le molte insidiose sfide degli anni a venire. Grazie!



 



 



 



 



 



per il Consiglio Sezionale



 



                                                                                              il Presidente



 



(Dr. Michele Corcio)



(Inserito il 21-04-2010)
«- Precedente    Successiva