Utility menu: Versione grafica | Versione testo | Versione alto contrasto | Accessibilità | Riduci carattere (-) | Aumenta carattere (+) | Versione stampabile

Presentazione

L'Unione Italiana dei Ciechi, fondata a Genova il 26 ottobre del 1920, ha per Legge la Rappresentanza e la tutela degli interessi morali e materiali di tutti i non vedenti; oggi essa tutela e rappresenta anche i cittadini ipovedenti, definiti tali ai sensi della Legge 3 aprile 2001, n. 138: ovvero, tutti i cittadini il cui residuo visivo nell'occhio migliore non è superiore a tre decimi con eventuale correzione di lenti.

News

COMUNICATO

DIMISSIONI DOTTOR MICHELE CORCIO



Carissimi consiglieri, con sommo dispiacere ho appreso delle dimissioni del Dottor Michele Corcio  da consigliere delegato, da vice presidente dell’Irifor e da tutti gli altri incarichi associativi; dimissioni legate alla mancata nomina in seno alla nuova direzione nazionale di IAPB Italia  onlus. Tale  decisione ha suscitato in Michele un forte risentimento, poiché si è sentito sfiduciato dagli Organi nazionali. Ritengo che non si possa non tener conto dell’operato di Michele dentro e fuori l’unione, della sua preziosa esperienza acquisita nel corso degli anni e delle indiscutibili capacità professionali ed umane messe continuamente al servizio dei non vedenti di Foggia e provincia, e non solo. Intanto, auspicando che questa incresciosa questione si risolva nel miglior modo possibile, vi inoltro la lettera inviataci dal nostro consigliere delegato.



Al Presidente ed al Consiglio della Sezione Territoriale di Foggia



dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.



E p.c.:

Al Presidente Nazionale UICI - Roma;



Al Presidente Regionale UICI della Puglia - Bari.



Oggetto: Mie dimissioni da tutti gli incarichi associativi della Sezione UICI di Foggia.



Al Presidente ed al Consiglio della Sezione Territoriale di Foggia



dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti.



 



E p.c.:



Al Presidente Nazionale UICI - Roma;



 



Al Presidente Regionale UICI della Puglia - Bari.



 



Oggetto: Mie dimissioni da tutti gli incarichi associativi della Sezione UICI di Foggia.



 



Caro Presidente, cari Consiglieri Sezionali.



Il 13 c.m., la Direzione Nazionale della nostra Associazione ha nominato i tre Rappresentanti UICI in seno alla nuova Direzione Nazionale di IAPB Italia ONLUS, tra i quali non figura il sottoscritto. Fermo restando che non poteva sussistere alcun obbligo per la mia nomina, ritenevo che sarebbe stato opportunamente riconosciuto il lavoro da me svolto in questi anni per la prevenzione della cecità e la riabilitazione visiva e particolarmente per l’intenso lavoro degli ultimi anni, concordato passo passo con il Presidente Barbuto. Ma la Presidenza e la Direzione Nazionale UICI hanno ritenuto di non tenerne conto, manifestando così piena sfiducia nei confronti del sottoscritto ed al quale, tra l’altro, con l’assoluto silenzio di questi giorni, non si è ritenuto di dovere alcuna motivazione. 



Per tale manifesta sfiducia degli Organi nazionali, rassegno le mie dimissioni da Consigliere della Sezione Territoriale UICI di Foggia, nonché dagli incarichi di Responsabile sezionale del settore “Istruzione e pxluriminorati” e di Vice Presidente della Sede Territoriale dell’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione.



Ringrazio il Presidente ed il Consiglio UICI di Foggia per la fiducia sempre riservatami ed auguro a tutti ogni bene.



 



Michele Corcio


(Inserito il 22-05-2021)

«- Precedente    Successiva