Utility menu: Versione grafica | Versione testo | Versione alto contrasto | Accessibilità | Riduci carattere (-) | Aumenta carattere (+) | Versione stampabile

Presentazione

L'Unione Italiana dei Ciechi, fondata a Genova il 26 ottobre del 1920, ha per Legge la Rappresentanza e la tutela degli interessi morali e materiali di tutti i non vedenti; oggi essa tutela e rappresenta anche i cittadini ipovedenti, definiti tali ai sensi della Legge 3 aprile 2001, n. 138: ovvero, tutti i cittadini il cui residuo visivo nell'occhio migliore non superiore a tre decimi con eventuale correzione di lenti.

Società Cooperativa Sociale "Louis Braille"

La Società Cooperativa Sociale Onlus  Louis Braille, promossa dal Consiglio della Sezione Provinciale U.I.C.I. di Foggia , è stata costituita con atto notarile del 22 febbraio 2013. La Cooperativa Sociale è denominata, per espressa volontà dei suoi Soci fondatori, “Louis Braille”, per sottolinearne l’azione prioritaria a favore dei disabili visivi. La Cooperativa, della tipologia A, di cui all’Art. 1 della Legge 8 novembre 1991, n. 381 “Disciplina delle cooperative sociali”, persegue l'interesse generale della comunità alla promozione umana ed alla integrazione sociale dei cittadini, attraverso la gestione dei servizi socio-sanitari ed educativi; in particolare, essa opera principalmente, ma non in modo esclusivo, per l'integrazione scolastica, sociale e culturale delle persone con disabilità visive, con o senza minorazioni aggiuntive.
 
Considerata l’attività mutualistica della Società, la Cooperativa ha come oggetto (Art. 4 dello Statuto) la promozione e la gestione di:
a) attività di studi e ricerche nei settori dell’istruzione, della formazione, della riabilitazione, dell’orientamento e dell’addestramento, approfondendo anche le tematiche connesse all’inserimento nel tessuto produttivo dei minorati della vista e di altri disabili;
b) iniziative per l’istruzione dei ciechi e degli ipovedenti e per la loro formazione culturale e professionale;
c) servizi domiciliari di assistenza, sostegno e riabilitazione effettuati tanto presso la famiglia del disabile, quanto presso la scuola o le altre strutture di accoglienza;
d) gestione di centri diurni e residenziali di accoglienza per anziani, minori in difficoltà, disabili ed in particolare interventi, Servizi, Centri e strutture per il recupero sociale dei ciechi e ipovedenti pluriminorati;
e) servizi di accompagnamento dei disabili, individuali e collettivi;
f) formazione dei soggetti che partecipano, nei vari settori, allo sviluppo educativo e socio-culturale dei minorati della vista e di altri disabili;
g) la consulenza tiflologica e tiflodidattica;
h) la fornitura di testi scolastici e di interesse vario trascritti in Braille, a caratteri ingranditi o in files audio, nonchè l’assistenza tecnica di materiali speciali per minorati della vista;
i) la formazione all’uso degli strumenti per soggetti disabili visivi;
l) la formazione professionale per la qualificazione lavorativa, avendo riguardo alle opportunità offerte dal mercato e dalla società per l’occupazione dei soggetti fruitori;
m) attività e servizi di riabilitazione dei disabili visivi e di altri disabili, anche su incarico di Enti Pubblici, private Istituzioni o comunque di tutti quei soggetti che ne assumano in toto o in parte l’onere;
n) attività di sensibilizzazione ed animazione della comunità locale entro cui la Cooperativa opera, al fine di renderla più consapevole e disponibile all'attenzione e all'accoglienza delle persone in stato di bisogno;
o) attività sportive e musicali, anche volte allo sviluppo psico-fisico dei soggetti disabili, anche in collaborazione con altri organismi;
p) la fornitura di consulenze e prestazione di Servizi alle Istituzioni pubbliche e private nei settori di competenza della cooperativa;
q) attività di assistenza infermieristica e sanitaria a carattere domiciliare oppure realizzata presso centri di servizio appositamente allestiti, o messi a disposizione di enti pubblici e/o privati;
r) strutture di assistenza e accoglienza per persone anziane minorate della vista autosufficienti e non, nonchè servizi integrati per residenze protette;
s) iniziative turistico-culturali aperte anche a persone con disabilità e per la fruibilità dei Beni Culturali ed Ambientali;
t) attività e corsi di avviamento allo sport, attività motorie e di mantenimento, corsi di formazione e qualificazione per operatori sportivi, turistici e culturali;
u) il sostegno, sotto qualsiasi forma, di organizzazioni "non profit" e in particolar modo la cooperazione sociale.
La Società, per le sue caratteristiche di cooperativa sociale integrata, in aggiunta a quanto esplicitamente elencato in precedenza, potrà inoltre svolgere in proprio, o su commessa di Enti, sia pubblici che privati e con qualsivoglia forma contrattuale, qualunque attività di servizio atta a favorire il riscatto sociale e l'inserimento lavorativo dei soggetti minorati della vista o con plurihandicap di ogni età e condizione.
 
La costituzione di detta Cooperativa si è resa necessaria per meglio affrontare le nuove realtà (progressiva dismissione dei compiti assistenziali delle Province) e partecipare con strumenti più agili ai diversi bandi; inoltre, ci auguriamo che possa permettere a diversi nostri giovani (non vedenti ed ipovedenti innanzitutto) di vivere una qualche esperienza lavorativa.
Nello Statuto della Cooperativa Louis Braille è stato espressamente previsto che, in caso di scioglimento, gli utili residui andranno alla Sezione U.I.C.I. di Foggia.