Utility menu: Versione grafica | Versione testo | Versione alto contrasto | Accessibilità | Riduci carattere (-) | Aumenta carattere (+) | Versione stampabile

Presentazione

L'Unione Italiana dei Ciechi, fondata a Genova il 26 ottobre del 1920, ha per Legge la Rappresentanza e la tutela degli interessi morali e materiali di tutti i non vedenti; oggi essa tutela e rappresenta anche i cittadini ipovedenti, definiti tali ai sensi della Legge 3 aprile 2001, n. 138: ovvero, tutti i cittadini il cui residuo visivo nell'occhio migliore non superiore a tre decimi con eventuale correzione di lenti.

Sezione Provinciale di Foggia dell'Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi

NEWS
 
BANDO SERVIZIO CIVILE NAZIONALE
 
Si comunica che sul sito www.serviziocivile.gov.it del Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale è stato pubblicato il “Bando per la selezione di 26.304 volontari da impiegare in progetti di servizio civile” .
Per quanto riguarda la Sezione Provinciale di Foggia dell’ Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi (U.N.I.Vo.C.), la selezione si riferisce al progetto “UNITI E SOLIDALI - UNIVOC NAZIONALE“ (consultabile sul sito nazionale www.univoc.org)  per n. 4 volontari.
Le domande di partecipazione (allegati 2-3 del bando), corredate dalla documentazione richiesta, dovranno pervenire entro e non oltre le ore 14.00 del 26 giugno 2017 alla U.N.I.Vo.C.-Sezione Provinciale di Foggia, Via Gorizia 48, 71121 Foggia .
Gli interessati, oltre ai requisiti di base previsti dalla Legge n. 64/2001, dovranno possedere : 1)Diploma di Scuola Media Superiore, 2) patente di guida, 3) conoscenze informatiche di base, 4)buone capacità relazionali e di lettura.
Le procedure selettive si svolgeranno nel mese di settembre 2017, presso la Sezione Provinciale di Foggia dell’U.N.I.Vo.C., sita in Via Gorizia 48 (agli interessati verrà comunicato, tramite fonogramma, il giorno e l’ora della selezione).
Per ulteriori chiarimenti ed informazioni, contattare la predetta struttura ai seguenti numeri telefonici: 0881/772505 -- 0881/201515 tutti i giorni, escluso il sabato, dalle ore 9.00 alle 13.00 -----

 

 

 

 

 

NOTE  INFORMATIVE  SULL’  U.N.I.Vo.C. 

 

(Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi)

 

              L’  U.N.I.Vo.C. (Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi) – ONLUS si è costituita nel luglio 1992 a livello nazionale e la nostra sede provinciale di Foggia si è costituita il 16.11. 1994.  E’ iscritta nel Registro Generale Regionale delle Organizzazioni di Volontariato L. R. 16 Marzo 1994 n.11 al n.235.

 

 

Dallo STATUTO SOCIALE - 8 luglio 1992 :

Art. 1 – Premessa.  L’U.N.I.Vo.C. si è liberamente costituita come espressione democratica, apartitica ed aconfessionale, di solidarietà sociale ed è basata sul desiderio dei suoi appartenenti di esplicare un diretto impegno personale e disinteressato a favore dei minorati della vista.

 

Art. 2 – Funzioni dell’ U.N.I.Vo.C. ... L’U.N.I.Vo.C. ha come funzione lo svolgimento, da parte dei propri soci e di altri soggetti, di attività di volontariato personale, spontanea e gratuita a favore dei ciechi e più in generale dei minorati della vista. L’U.N.I.Vo.C. in particolare persegue la finalità del superamento dei fattori che ostacolano la piena integrazione sociale, culturale e lavorativa dei minorati della vista. ...  L’ U.N.I.Vo.C. non ha fini di lucro, neppure indiretto, ed opera per esclusivi fini di solidarietà.

 

 

 

La Sezione Provinciale U.N.I.Vo.C. di Foggia ha sede legale presso l’ Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti di Foggia in Via Gorizia 48 – tel. e fax 0881/772505 / 708058 ed ha la sua sede operativa presso il Centro Servizi dell’ UICI sito in Viale Candelaro 72 lotto 437 tel. e fax 0881 / 716830.

 

 Il suo territorio di intervento è l’intero territorio provinciale, ma attualmente opera limitatamente al territorio del Comune di Foggia. I servizi offerti consistono prevalentemente nell’accompagnamento e nel supporto a momenti socializzanti, culturali, musicali e ricreativi degli utenti non vedenti, ipovedenti e pluriminorati. Ma vi sono anche interventi diversi che si vanno rafforzando : lettura, trascrizione di testi in Braille, registrazione di testi, assistenza domiciliare ed altri. 

 

Nell’anno 2008 hanno aderito all’associazione n. 73 volontari, che hanno operato n.340 missioni.

 

Referente della Associazione è il suo Presidente, Prof. Vito Pacillo. Oltre al Presidente, compongono la Direzione Provinciale U.N.I.Vo.C. i Sigg.ri Chionchio Carmine,  Padalino Carmine, Mobilia Daniele e  Palumbo Giuseppe.

 

 

 

 

Comunicato stampa progetto:

 

 CONTRASTO ALL’EMARGINAZIONE DEGLI ANZIANI NON VEDENTI

 

“Progetto realizzato con fondi protocollo di intesa fondazioni bancarie e volontariato”

 

 

 

Nella cronaca di ogni giorno, con una frequenza pressoché quotidiana, vengono portate alla nostra attenzione notizie tragiche, che molto spesso, come protagonisti, hanno persone anziane.

 

Questa circostanza, pur suscitando il dolore degli ascoltatori, non appare del tutto improvvisa o assolutamente inaspettata all’interlocutore dotato di sensibilità.

 

I rischi, infatti, di esclusione sociale per quelle che vengono definite “fasce deboli” sono concreti.

 

Ancora più drammatici si presentano, poi, i casi che vedono coinvolti soggetti che non solo vivono la difficoltà di essere soli ed anziani in un mondo che pare non avere più tempo per loro, ma che soffrono anche di patologie legate alla vista.

 

In una società veloce e frenetica, in un mondo che può essere definito superficiale ed indifferente, le difficoltà, i problemi, i drammi, piccoli e grandi, per chi all’età unisce anche la disabilità, sono molteplici e diviene concreto il pericolo di emarginazione di tutte quelle persone anziane con difficoltà visive.

 

     Proprio al fine di contrastare l’insorgere di manifestazioni di esclusione sociale di quanti possiamo definire “deboli tra i deboli”, l’Unione Nazionale Italiana Volontari pro Ciechi (U.N.I.Vo.C.) ONLUS Sezione Provinciale di Taranto darà attuazione al progetto: CONTRASTO ALL’EMARGINAZIONE DEGLI ANZIANI NON VEDENTI, “Progetto realizzato con fondi protocollo di intesa fondazioni bancarie e volontariato.”

 

Questo progetto appare particolarmente meritorio non solo per i destinatari a cui intende rivolgersi, 160 anziani in tutta la Puglia, ma anche in considerazioni delle novità che propone. 

 

In primo luogo, esso ha visto il coinvolgimento di diversi Enti: l’U.N.I.Vo.C. ONLUS Sezione Provinciale di Taranto, OdV capofila dell’iniziativa, e le sezioni U.N.I.Vo.C. ONLUS di Bari, Foggia e Lecce, le quattro province presso cui si svolgeranno le attività. Tra i partner compaiono l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS Consiglio Regionale della Puglia, l’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti ONLUS Sezione Provinciale di Taranto e l’Istituto per la Ricerca, la Formazione e la Riabilitazione (I.Ri.Fo.R.) ONLUS Sezione Provinciale di Taranto; supportano il progetto, le locali Sezioni Provinciali dell’Unione Italiana dei Ciechi ed Ipovedenti.

 

Oltre all’aspetto organizzativo relativo ai soggetti proponenti, tale iniziativa acquista un senso di grande spessore umano e sociale proprio nel contesto territoriale in cui viviamo.

 

Agli anziani non vedenti della nostra Regione, nelle province interessate, verrà garantito un “Centro Servizi”.

 

In tale centro verranno articolate le più differenti tra loro, ma assai utili, attività. Sono previsti, infatti, l’istituzione di un numero di telefono con funzione di “telefono amico” per combattere, per un verso, la solitudine di chi non ha nessuno con cui parlare, ma che risulta molto utile, per altro, da un punto di vista pratico, per sbrigare le piccole incombenze di tutti i giorni.

 

Verranno effettuate visite domiciliari e sarà possibile avere il supporto di uno psicologo e di una assistente sociale.

 

Alla luce dell’importanza delle nuove tecnologie informatiche, attraverso il centro servizi, sarà curato un potenziamento dei canali comunicativi dei non vedenti grazie ad un uso più intenso del codice braille ed all’ausilio dei supporti tiflotecnici e tifloinformatici.

 

Una attenzione particolare sarà attribuita alla esigenza fondamentale di socializzare: non solo, dunque, ci si prenderà cura degli aspetti materiali della vita, ma anche del benessere psicologico. A tal proposito, verranno organizzate gite ed escursioni.

 

Occorre, da ultimo, sottolineare come, nella completezza dell’idea progettuale, un posto di primo piano è stato dato all’approfondimento ed all’arricchimento culturale: diversi incontri saranno finalizzati alla diffusione dei classici della letteratura mondiale attraverso l’ascolto dell’audiolibro.

 

Questo progetto ha in sé le giuste potenzialità per presentarsi come una iniziativa di successo tale da rendere le attività che partono oggi in via sperimentale, dei supporti strutturali ai ciechi anziani.

 

Se non fossero sufficienti i contenuti appena illustrati, verrebbe in soccorso la definizione quantitativa delle attività previste: per una durata complessiva di 24 mesi, 160 anziani con disabilità visive (40 per ogni provincia) avranno la possibilità di usufruire dei molteplici servizi organizzati e messi a disposizione dal centro di ascolto.

 

 

 

                                                                                                 Il Presidente Provinciale

 

                                                                                                      U.N.I.Vo.C. ONLUS

 

                                                                                             Sezione Provinciale di Taranto

 

                                                                                                          (Nicola RIZZO)

 

P.S.   Per ulteriori notizie ed informazioni consultare il sito http://www.univoc.org

          o telefonare al numero 320 0274767 dal Lun. al Ven. dalle ore 8.00 alle ore 20.00